Dr.ssa Grazia Baraghini
La Dr.ssa G. Baraghini racconta la sua Esperienza
marzo 5, 2016
PNL-Vivi la Vita che Desideri
Che cosa può fare la PNL per te?
marzo 12, 2016
Show all

Cosa guida la tua mente? Aspettativa o Frustrazione?

baci perugina-vivi la vita che desideri

La mente umana è uno strumento estremamente potente e puoi permetterti di fare cose straordinarie, se sai come usarlo. Al tempo stesso, per tanti motivi, non sempre usiamo le potenzialità della nostra mente al meglio, per star bene, per essere soddisfatte di noi, per migliorarci, per vivere la vita che desideriamo.

Ci sono persone che usano la loro mente per star male, per soffrire, anche se spesso non ne sono consapevoli.

Come?

Un modo molto semplice per usare la propria mente per “star male” o comunque non sentirsi soddisfatte di sé è, ad esempio, quello di crearsi aspettative.

Mi spiego meglio: dobbiamo fare attenzione alle aspettative che ci creiamo.Quando ci creiamo un’aspettativa, stiamo focalizzando la mente su quel risultato e quindi la mente tenderà ad accettare solo quello su cui ti sei focalizzata. E questo fa sì che non si percepisca più il resto.

L’unico modo di frustrarti è che non si avveri quello che ti aspettavi. E questo come potrebbe succedere se non ti aspettassi niente, cioè se non avessi pronosticato quello che sarebbe accaduto o quello che sarebbe dovuto accadere?

Se pensi alle volte che ti sei sentito frustrato in ciascuna di esse ti sei sentito così perché qualcosa non è accaduto. Ma questo non vuol dire che sia necessario smettere di stabilire mete e obiettivi. Significa soltanto che in determinate situazioni e contesti, possiamo evitare la frustrazione e la delusione.

Per certe persone, una volta pianificata una cosa, diventa una specie di ossessione. C’è chi dice che, anche dopo che tutto è andato bene, sicuramente le cose volgeranno al peggio e che loro sì che saranno preparati.

E’ importante fare una distinzione, perché è molto diverso non avere aspettative, cioè non pensare che qualcosa succederà di sicuro, per evitare la frustrazione e pensare il peggio che possa accadere affinché qualsiasi altro risultato sia positivo. Perché se pensiamo al peggio, ci stiamo suggestionando ad ottenere il peggio. E questa, in sé, è già un’aspettativa.

Il segreto sta nel trovare un equilibrio, iniziando a prender coscienza del modo in cui si creano la frustrazione e la delusione, così da avere la possibilità di evitarle, e lalibertà di scegliere.

Percepisci giorno dopo giorno i miglioramenti che fai. Se ti focalizzi solo sulla meta, gli imprevisti lungo la strada possono farti perdere o sbagliare direzione. Devi dedicare attenzione a quello che succede durante il percorso, per assicurarti di arrivare dove vuoi arrivare.

Il viaggio è un qualcosa che ti godi dall’inizio alla fine, perché non si tratta di arrivare. Non si tratta di puntare direttamente sull’obiettivo, perché a volte in questo modo non riesci nemmeno ad avanzare.

Molto spesso gli esseri umani sono stati educati a misurare il risultato assoluto e non necessariamente i miglioramenti. Cioè, impariamo a valutare se qualcosa va bene o male, ma non necessariamente se stiamo migliorando o peggiorando.

E il tutto inizia da scuola. La maggior parte degli insegnanti dice all’allievo in cosa va male, ma molto raramente ne evidenzia i punti forti per rafforzarne la fiducia o per farlo diventare consapevole delle proprie capacità.

Devi dedicare attenzione a quello che succede durante il percorso, per assicurarti di arrivare dove vuoi arrivare. Inizia a percepire giorno dopo giorno i miglioramenti che fai per vivere la vita che desideri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *