autosabotaggio-autostima
Perché [inconsciamente] ci Autosabotiamo?
luglio 9, 2017
Show all

Autostima: Cos’è e Come Accrescerla

autostima-stella laurini-vivi la vita che desideri

L’autostima è argomento che interessa moltissime persone e se anche tu stai leggendo questo articolo probabilmente sei una di queste persone.

Credo che ognuno di noi, nell’arco della propria vita, abbia vissuto momenti in cui ha avuto una profonda fiducia in se stesso o se stessa, in cui si è sentito sicuro o sicura di sé, situazioni in cui si è trovato a dare il meglio di sé, a sentirsi il meglio di sé.

E probabilmente, come tante altre persone, anche tu avrai avuto quei momenti in cui ti sei detto:

“Dovrei avere più fiducia in me stesso, dovrei aumentare la mia autostima, dovrei essere più sicuro di me.”

Ma cos’è veramente l’Autostima? E cosa significa avere Autostima?

Leggendo questo articolo avrai già imparato:

  • Cos’è l’Autostima (con la A maiuscola)
  • L’importanza di sapere quale percezione abbiamo di noi stessi per migliorare la nostra autostima
  • Come si acquisisce una scarsa Autostima
  • Autostima e atteggiamento mentale
  • Scoprirai qual è il tuo livello di Autostima
  • Come accrescere e sviluppare la tua Autostima

 

Cos’è l’Autostima (con la A maiuscola)

Come scrive il dizionario RIZA: “Per autostima comunemente s’intende la capacità di avere un buon rapporto con se stessi, inteso come base per un buon rapporto con gli altri e col mondo.”
(Fonte: http://www.riza.it/dizionari/dettaglioVocabolo/76/autostima.html)

L’Autostima è l’elemento fondamentale della gioia di vivere, permette di accettarsi, di volersi bene, di voler bene agli altri e di ottenere i risultati che desideri.

È una capacità che può essere perfezionata nel corso della vita intera. Ecco perché è importante cominciare da subito.

Ti ritrovi da qualche parte sulla Terra, sei in mezzo a miliardi di altre persone, eppure sei unico, sei unica, insostituibile.

Perché prima d’ora non è mai esistita una persona identica a te, con le tue stesse conoscenze, esperienze e lo stesso patrimonio genetico.

Questo significa che la tua vita è estremamente preziosa e solo tu  puoi viverla e arricchire il mondo con ciò che sei.

Per poter essere te stesso fino in fondo e arricchire questo mondo con quello che hai da dare, devi possedere un livello di autostima che ti permetta di esprimere tutto quello che hai dentro.

“L’autostima è il risultato dello sguardo che un individuo posa su se stesso: sul proprio aspetto fisico, sulle proprie competenze, sui propri risultati personali e professionali, sulla propria ricchezza affettiva.”

Ma il successo in uno o più di questi ambiti non è garanzia di autostima: infatti l’autostima deriva dall’equilibrio di diversi aspetti. […] l’autostima aumenta quando viviamo nel rispetto dei nostri valori personali e diminuisce ogni volta che il nostro comportamento non è coerente con quei valori.” (R. Poletti & B. Dobbs, Quaderno d’esercizi per l’autostima).

Avere autostima significa piacersi, andarsi bene così come si è e deriva dall’immagine che abbiamo di noi stessi.

L’immagine di sé è il modo in cui ci si vede nella nostra immaginazione, è ciò che come individuo percepisci di te stesso.

Ed è una delle cose più potenti che c’è, e il motivo sta nel fatto che il tuo comportamento non si discosterà quasi mai da tale mappa interiore.

L’immagine che hai di te agisce come una sorta di profezia che si autorealizza, dicendoti come comportarti o cosa fare per agire in modo coerente con il tipo di persona che ritieni di essere.

Tuttavia, molte persone non si rendono nemmeno conto di avere un’immagine di sé finché non si mettono a cercarla.

Probabilmente è capitato anche a te di incontrare persone attraenti che però si consideravano brutte, troppo grasse o troppo magre, troppo giovani o troppo vecchie.

Ecco, se credi di essere brutto, o poco attraente, o poco simpatica, inconsciamente saboterai ogni tentativo di essere bella, attraente o simpatico. Dato che, pensando di essere brutta, non ti presenterai al meglio, la gente inevitabilmente ti troverà poco attraente e così la profezia si avvererà.

Il modo in cui pensi a te stesso o a te stessa influenza anche il modo in cui gli altri pensano a te.

Dato che oltre il 90% di ciò che comunichiamo è inconscio, chi ti circonda risponde continuamente al tuo linguaggio del corpo, al tono verbale, ai segnali emotivi che trasmetti.

Anche se le parole che usi sono positive, potresti ritrovarti a trasmettere un certo messaggio a parole, verbalmente, e uno del tutto diverso con il linguaggio del corpo.

Ecco perché è di fondamentale importanza migliorare la stima di sé, la propria autostima, per cambiare l’immagine che abbiamo di noi stessi e renderla così come veramente vogliamo che sia.

Secondo alcuni autori, l’essenza dell’autostima si può riassumere in due punti principali:

-percezione di una competenza personale

-intima convinzione di avere un valore intrinseco in quanto persona

L’autostima così definita richiede che si sia in grado di:

  • accettare se stessi così come si è
  • gestire le proprie emozioni
  • trattare con gli altri
  • affrontare i conflitti
  • accettare la realtà
  • affermare se stessi di fronte agli altri
  • avere fiducia in se stessi

L’autostima è quindi qualcosa di molto importante. Una persona che NON ha una forte stima di sé difficilmente ottiene grandi risultati e se anche li ottiene, spesso trova il modo di auto-sabotarsi, mettersi i bastoni tra le ruote, continuando a fare 1 passo avanti e 2 indietro e NON raggiungere risultati concreti e duraturi nel tempo: per esempio perdere peso e poi riprenderlo dopo aver smesso di fare la dieta.

Dal punto di vista etimologico, l’autostima è la misura di sé, del proprio valore, la misura del valore che ciascuno di noi dà a se stesso.

Quindi NON è un qualcosa che, come dicono molti, deriva dall’esterno; e allo stesso tempo sono convinta che NON è qualche cosa che semplicemente ti devi dare.

 

Autostima: come costruirla

L’autostima nasce e si forma dall’interazione e dalla relazione con le altre persone: i genitori prima di tutto, la famiglia, poi gli amici, gli insegnanti, le persone importanti per noi… tutti a loro modo influiscono sulla percezione che abbiamo di noi stessi.

Anche l’ambiente gioca un ruolo importante, che si aggiunge ai successi, agli errori e ai fallimenti che abbiamo vissuto.

Se per tanti anni ti sei trattato o trattata “male”, hai trattato male il tuo corpo perché non ti piaceva, è probabile che oggi il tuo livello di autostima non sia dei più alti.

Inizia quindi a chiederti:

-Chi ha contribuito alla costruzione della mia autostima?

Scrivi i nomi delle persone importanti di cui ricordi ancora i messaggi positivi e poi scrivi le loro parole, quello che ti dicevano.

Es.: Mio zio mi diceva sempre: “Hai tutto quello che ti serve per riuscire!”

E poi chiediti:

-Chi mi ha trasmesso messaggi negativi, distruttivi per la mia autostima?

Scrivi i nomi di queste persone e poi scrivi le loro parole, quello che ti dicevano.

Es.: La mia insegnante di Inglese mi diceva: “Non sei portato per l’inglese…”

Adesso prendi un grosso pennarello nero e cancella una alla volta tutte le frasi distruttive e al posto di ogni frase distruttiva scrivi un messaggio positivo.

 

Se vuoi saperne di più su come migliorare la tua Autostima, CLICCA QUI

 

Autostima e Percezione di Sè

Abbiamo detto che avere autostima significa piacersi, andarsi bene così come si è e deriva dall’immagine che abbiamo di noi stessi.

E l’immagine di sé è il modo in cui ci si vede nella nostra immaginazione, è ciò che come individuo percepisci di te stesso.

Ti sei mai chiesto quale percezione hai di te?

Scoprilo rispondendo a queste domande:

1. Le critiche ti feriscono?

SI                                NO

 

2. Temi le nuove esperienze?

SI                                NO

 

3. Parli agli altri dei tuoi successi personali?

SI                                NO

 

4. Cerchi di attribuire ad altri la responsabilità dei tuoi errori?

SI                                NO

 

5. Hai la tendenza a essere troppo timido o troppo aggressivo?

SI                                NO

 

6. Ti sforzi di nascondere ciò che provi?

SI                                NO

 

7. Ti vergogni del tuo aspetto fisico?

SI                                NO

 

8. Ti rassicura che anche gli altri falliscano?

SI                                NO

 

9. Ti senti un po’ a disagio nelle relazioni intime?

SI                                NO

 

10. Trovi scuse per NON cambiare?

SI                                NO

 

Se hai risposto “SI’” alla maggior parte delle domande da 1 a 10, puoi decidere di migliorare la percezione che hai di te.

 

 

Come si Acquisisce una scarsa Autostima

Contrariamente a quanto si pensa, dire a un bambino che è meraviglioso, NON gli farà sviluppare una maggiore autostima. A questo scopo, anche l’autocontrollo e la disciplina sono fondamentali.

Tra gli elementi che interferiscono nella costruzione dell’autostima, troviamo:

  • l’eccesso di protezione da parte di genitori, nonni, fratelli e sorelle pi grandi
  • frasi che feriscono
  • il lasciar correre
  • le continue critiche
  • lo sconforto e la rinuncia davanti alle difficoltà
  • le aspettative troppo elevate o troppo basse
  • l’incostanza della disciplina
  • l’abuso fisico
  • il fallimento scolastico

Autostima e atteggiamento mentale

La PNLProgrammazione Neuro Linguistica, può aiutarti a migliorare l’autostima.

La Programmazione Neurolinguistica è un insieme di tecniche efficaci volte a produrre nelle persone cambiamenti permanenti e a breve termine.

In altre parole è lo studio, attraverso il linguaggio verbale e non verbale, di come “filtriamo” le informazioni che ci provengono dall’ambiente e di come le organizziamo in schemi coerenti e standardizzati di comportamento per la realizzazione di un obiettivo.

Continuamente utilizziamo filtri mentali: il punto è che chi ha una bassa autostima, usa questi filtri mentali per rimanere bloccato sugli aspetti negativi, facendogli ignorare o sminuire quelli positivi.

Ad esempio:

“Com’è andata la festa di sabato sera?”

“Un disastro! Pioveva, il mio arrosto era troppo cotto e nessuno ha mangiato il dessert che avevo preparato. Insomma, un fallimento totale!”

In realtà c’è stato solo un breve temporale, nessuno si è lamentato dell’arrosto e un paio di persone hanno preso il dessert (le altre no perché erano già sazie).

Il tuo futuro (e la tua autostima) dipende dalla tua capacità di apprendere come funziona la tua mente, e la PNL ti può aiutare enormemente in questo.

E nel momento in cui lo scopri, diventi padrone di te stesso.

E a quel punto non esistono più problemi di autostima, di approccio piuttosto che di risultati.

Esisterà semplicemente la domanda: “Come posso usare le mie risorse per ottenere i risultati che voglio, che merito?”

Quindi… pensa un po’ come finalmente migliorare e rafforzare anche tu la tua autostima! In maniera semplice, efficace e soprattutto duratura nel tempo!

Imparando a usare la tua mente per ottenere i risultati che vuoi!

Io l’ho fatto, centinaia di persone prima di te l’hanno fatto e hanno migliorato e a CAMBIATO immediatamente il loro modo di percepire se stesse e il loro modo di relazionarsi con gli altri.

Se vuoi saperne di più su come migliorare la tua Autostima, CLICCA QUI

 

Scopri qual è il tuo livello di Autostima

Scopri qual è il tuo livello di autostima, rispondendo alle prossime domande:

 

1) Mi accetto come persona

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

 

2) Ho fiducia in me stesso

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

 

3) Mi so affermare di fronte agli altri

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

 

4) Sono benvoluto praticamente da tutti

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

 

5) Mi esprimo senza fatica all’interno di un gruppo

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

6) Merito di essere felice

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

7) Ritengo che la mia opinione sia importante quanto quella degli altri

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

8) Ti dici: “Errare humanum est” quando ti capita di commettere un errore?

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

9) Ti riesce facile ascoltare una critica giustificata che ti viene mossa?

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

10) Sei capace di dire a un altro adulto che trovi inaccettabile il suo comportamento nei tuoi confronti?

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

11) Quando una relazione si fa insostenibile, sei capace di interromperla?

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

12) Sei capace di dire no quando serve?

MAI          A VOLTE       SPESSO       SEMPRE

**********************************************

Per ogni “SEMPRE” hai diritto a 3 punti

Per ogni “SPESSO” hai diritto a 2 punti

Per ogni “A VOLTE” hai diritto a 1 punto

Per ogni “MAI” non hai diritto ad alcun punto

**********************************************

RISULTATI

Da 0 a 15 punti:
E’ necessario superare alcuni ostacoli. Hai la possibilità di guadagnare altri punti ascoltando l’audio e lavorando con l’e-book: “Più autostima in 15 giorni”.

Da 16 a 25 punti: Sei sulla buona strada. Devi ancora perfezionare alcuni punti importanti e puoi farlo ascoltando l’audio e lavorando con l’e-book: “Più autostima in 15 giorni”.

Da 26 a 36 punti: La tua autostima è già più che “rispettabile”! Identificando gli aspetti da migliorare troverai sempre più piacevole vivere in mezzo agli altri. Se vuoi migliorare ancora puoi farlo ascoltando l’audio e lavorando con l’e-book: “Più autostima in 15 giorni”.

Fonte: R. Poletti & B. Dobbs, Quaderno d’esercizi per l’autostima

 

Autostima: come accrescerla, svilupparla

L’autostima è il frutto di un processo che coinvolge la tua attenzione alle cose che contano nella vita, che contano per te e all’interpretazione dei fatti che possono derivare da influenze esterne, ma anche da processi mentali interni e dall’interpretazione di ciò che avviene nella tua vita.

È vero, per accrescere la tua autostima, per arricchirla, per renderla più forte puoi avere anche dei riferimenti esterni, puoi avere come riferimento delle persone che ti hanno fatto dei complimenti, puoi avere dei successi, dei risultati o semplicemente dei pareri, delle opinioni che derivano da altre persone, come potrebbe essere il giudizio di un’insegnante, di un collega, del tuo capufficio o del tuo partner…

Il punto è che… non che non sia importante… ma spesso la prima risposta mentale è: “Me lo dice solo perché mi vuole bene… non è un vero complimento… Perché i veri complimenti sono quelli che ci fanno gli altri.”

In realtà NON è vero.

I complimenti veri sono quelli a cui noi decidiamo di prestare attenzione, perché fondamentalmente l’autostima è il frutto delle nostre decisioni.

La stima che abbiamo di noi stessi deriva da una serie di fattori che principalmente vengono filtrati da come noi usiamo la nostra mente.

E se in questo momento stai pensando a quello che ti dicono tutti quanti, che per migliorare e rafforzare la stima di sé non è possibile, perché si nasce così, o che bisogna far fatica e che ci vogliono mesi… beh, lascia che ti dica he tutte queste cose non sono più vere.

Quelle persone ti parlavano con la voce del passato, perché non hanno la mentalità del presente.

E lascia che ti dica che le ricerche hanno dimostrato che migliorare e rafforzare la stima di sé non richiede mesi, al contrario, è possibile accrescerla e rafforzarla in modo semplice, rapido e sicuro in breve tempo.

Per prima cosa bisogna capire come si costruisce l’autostima e valutare ciò che si può fare per modificarla.

Fatto questo, si tratta di procedere assumendosi la responsabilità del cambiamento che si desidera realizzare.

Indubbiamente, i nostri genitori, educatori, insegnanti ci hanno fornito elementi importanti, in senso positivo e in senso negativo.

E tuttavia, in quanto adulti, la decisione di cambiare le la direzione che daremo a questo nostro cambiamento spetta a noi e noi soltanto.

Le tappe del percorso prevedono di:

1) Rinforzare in te stesso la convinzione del tuo valore come persona:

Mettiti davanti a uno specchio, nota le qualità positive che ti descrivono e scrivile su un foglio.

2) Chiediti: quali sono le qualità che i miei amici mi riconoscono?

Puoi pensarci tu e poi chiederle alle persone che ti vogliono bene. E poi scrivile su un foglio

3) Rinuncia alle manie di perfezione nei tuoi confronti, dicendoti:

“Ho il diritto di fare bene, nessuno mi chiede di essere perfetto!”

4) Circondati di persone che ti amano

Le persone che ti circondano hanno un  forte impatto sulla tua vita. Quindi circondati di persone che ti apprezzino e che ti accettino per quello che sei.

5) Diventa consapevole e cambia, se necessario, il tuo dialogo interno

Quando sbagli strada, o quando commetti un errore, cosa ti dici?

Inizia a renderti conto se il tuo dialogo interiore è positivo o negativo e nel caso in cui sia negativo, trasforma le frasi negative che NON ti sono utili in positive e motivanti.

6) Elenca 10 punti di forza che ti riconosci

  • Quali sono le risorse interiori che possiedo?
  • Quali sono i miei talenti
  • In cosa riesco sempre bene?
  • Cosa mi piace di me?

Per concludere

Per concludere, l’autostima è l’elemento fondamentale della gioia di vivere, permette di accettarsi, di volersi bene e di voler bene agli altri.

È una capacità che può essere perfezionata nel corso della vita intera.

Migliorare la tua autostima ti permette di contrastare uno dei più grandi freni che si pone l’essere umano: parliamo dell’autosabotaggio.

Applicando gli esercizi che trovi qui puoi iniziare a migliorare la tua autostima da subito.

Se vuoi saperne di più su come migliorare la tua Autostima, CLICCA QUI








Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *