autosabotaggio-vivi la vita che desideri
E’ successo ANCHE a TE di…
ottobre 7, 2016
cambiamento-darwin-vivilavitachedesideri
Perché siamo Convinti che i Cambiamenti avvengano Lentamente?
ottobre 25, 2016
Show all

Cosa FAI dentro di te per avere PAURA?

paura-vivilavitachedesideri

Il primo dei sei principali problemi che secondo Richard Bandler (co-fondatore della PNL) affliggono gli esseri umani è il problema dell’esitazione. Spesso le persone esitano e non fanno le cose che le metterebbero in grado di raggiungere i propri obiettivi. Molti si trattengono nell’eventualità che l’azione che hanno in mente di intraprendere non sia quella “giusta”.

Sfortunatamente, mentre se ne stanno seduti senza far nulla, il mondo continua a girare senza di loro.

Nonostante questo, c’è una cosa che pochi esitano a fare, ed è aver paura. La paura è qualcosa che fate: è l’atto del temere.

La paura non può provenire da nessun luogo. C’è bisogno di fare qualcosa, per poter avere paura. R. Bandler

Le paure rientrano in 2 grandi categorie: le fobie e le ansie. Una fobia si verifica quando, alla vista di qualcosa, ci si sente subito sopraffatti dalla paura. L’ansia è un processo più lento, che consiste in un aumento progressivo della paura e che si verifica perché le persone entrano nella propria testa e visualizzano l’avverarsi di eventi terribili.

 Nel caso delle fobie, le persone credono di aver paura di entrare in ascensore, di volare o di guidare. Pensano di aver paura delle api, dei ragni, dei serpenti o delle altezze. Pensano di aver paura di tutto questo, ma NON è così. NON è l’oggetto, non è l’altezza a farti paura, ma il tuo cervello. Lo sappiamo perché altri, di fronte alla stessa altezza, NON si spaventano affatto.

Quindi la domanda diventa: che cosa fa dentro di sé la persona che prova paura e, ancora più importante, che cosa fa la persona che prova un senso di calma e sicurezza?

Per dare una risposta, vediamo più da vicino queste fobie, cominciando dalla fobia delle altezze.

Il meccanismo che porta queste persone a provare paura è il seguente: tutte le volte che si immaginano intente a fare qualcosa, si sentono come se lo stessero veramente facendo.

Questa è un’utile strategia per alzarsi la mattina, tuttavia se cominci ad avvicinarti al ciglio di un precipizio e immagini che potresti cadere, ti sentirai come se stessi precipitando davvero, e questo genererà la sensazione di vertigine.

R. Bandler, dopo aver fatto centinaia di colloqui con persone che avevo superato da sole le proprie fobie, scoprì quale fosse il loro segreto: arrivavano tutte al punto di essere arcistufe di avere paura.

Questo è un elemento essenziale per chiunque voglia superare le proprie fobie. Quello che devi fare è iniziare a ripensare a tutte le volte che hai avuto paura, ma non come ad episodi separati, bensì come se fossero eventi avvenuti in successione, l’uno di seguito all’altro.

Ripensare alla tua fobia in questo modo ha una funzione assai importante: fa nascere in te un senso di disgusto. Prendi 5 diversi episodi in cui la tua fobia ti ha messo in imbarazzo e ti ha fatto sentire davvero stupido.

Rivivi il primo ricordo, poi il secondo, il terzo, il quarto e infine il quinto. Di volta in volta, fai in modo che le imagini diventino sempre più grandi, vicine e luminose, e che i suoni si facciano via via più forti. Continua così finché arrivi al punto in cui, venendoti in quei ricordi, accade qualcosa. Osserva quella sequenza di ricordi, finché non arrivi al punto in cui dirai: “E’ ridicolo”.

Se rivivi tutti e cinque gli episodi e poi ricominci daccapo, li rivivi tutti e cinque e ricominci daccapo, li rivedi ancora una volta sempre più in fretta, quello che succederà è che inizierai a non poterne più. Raggiungerai il punto in cui qualcosa, dentro di te, dirà: il troppo è troppo.

Scopri come la PNL può aiutarti a fare qualcosa di diverso, al posto di avere paura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *