Stella Laurini-Coach-Vivi la Vita che Desideri
Il Coach per Allenare la Mente
febbraio 7, 2016
Bandler-vivi la vita che desideri
Richard Bandler e la definizione di PNL
febbraio 19, 2016
Show all

Migliora la Tua Autostima per Vivere la Vita che Desideri

Papa Giovanni Paolo Secondo - Vivi la Vita che Desideri

Tutto ciò che ha a che vedere con lo sviluppo personale e professionale, al proprio benessere,  al vivere la vita che si desidera ruota attorno all’autostima: autostima intesa come immagine di sé, come auto immagine, come stima di se stessi.
Parte tutto da qui.
Come Coach mi ritrovo spesso a lavorare con persone che ritengono di avere una bassa stima di sé e che vogliono lavorare per migliorarla.

E’ davvero difficile immaginare che un a persona possa ottenere risultati dalla propria vita senza una sufficiente stima di sé.
E purtroppo molte persone soffrono di carenza di autostima.

Per aumentare l’autostima ci sono molte strade, una di queste è farsi domande di qualità:
“Come posso essere al meglio di me, ora?”
“Cosa mi farebbe sentire fiero di me, ora?”
“Di cosa sono già orgoglioso di me, ora?”

Perché la qualità delle domande che ti fai influenza la qualità dei tuoi pensieri. E un bravo Coach ti porta a farti domande “potenti e di qualità”, che ti portano ad ottenere risultati.
Se veramente vuoi aumentare la tua autostima, è fondamentale che inizi a focalizzare la tua attenzione sulle cose potenzianti di te, e puoi farlo sia da solo che attraverso l’aiuto e il supporto di un Coach.

Una delle prime cose di cui ti invito a diventare consapevole è che ci sono dei comportamenti da evitare per non ledere la propria autostima: uno dei principali è quello di evitare di dare dei significati negativi alle cose che facciamo.

Esempio:
può capitare a tutti di sbagliare a prendere una decisione e quindi il dubbio di non essere stato/a all’altezza può venire. Se attribuisci a ciò che è successo un significato negativo per te, dicendo:
“Io sono sbagliato”, “Io non sono all’altezza” ecc.
invece che
“Io ho sbagliato”
questo è un comportamento fortemente lesivo per la tua autostima, in quanto vai a “minare” quella che è la tua identità invece di porre l’attenzione sul comportamento.

Molte persone tendono ad incolparsi per le cose che non vanno bene, mentre quell’ “incolparsi” bisognerebbe trasformarlo in “assumersi la responsabilità”, sempre legata ai comportamenti invece che all’identità della persona.

E’ molto diverso dire:
“Questa cosa è andata male perché io sono un fallito”
rispetto a dire:
“Questa cosa è andata male perché io ho fallito”.

Nel primo caso stai danneggiando fortemente la tua identità, la tua immagine e la tua autostima.
Nel secondo caso non solo non danneggi la tua identità (riferendoti al comportamento che hai avuto) ma questo tipo di pensiero ti porta a poter analizzare cosa non ha funzionato e quindi a trovare soluzioni.

Quotidianamente, per migliorare la tua autostima, puoi:
Fare una cosa per cui ti stimi, per la quale puoi dire a te stesso: “Bravo!”

E, se davvero vuoi incrementare la tua autostima, ecco alcuni semplici esercizi:

1. Fai un elenco delle piccole cose che non faresti o che ti fa fatica fare o che non ti piace fare… piccole cose e ogni giorno fai una delle cose che hai scritto nell’elenco

2. Definisci i tuoi talenti:
quali sono le tue qualità migliori?
Su cosa sai di poter contare di te?
Cosa direbbero i tuoi migliori amici, le persone che ti vogliono bene, di te?

3. Scrivi 15 talenti che hai:
Pensa alle persone che ti vogliono bene e chiedi loro, mentalmente, quali sono i tuoi talenti: cosa direbbero/dicono di te?

4. Scrivi i nomi di 5 persone che ti vogliono bene, ti apprezzano: cosa direbbero/dicono di te?
Chiama, contatta queste persone e chiedi loro quali sono i tuoi talenti.

E leggi quotidianamente quelli che sono i tuoi talenti e goditi tutte le sensazioni positive che il pensare a te come persona ricca di talenti ti fa provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *