Le nostre “Emozioni” si creano sin dai primi attimi di vita fino all’adolescenza, dove troviamo emozioni, blocchi di autostima, credenze ecc.

I pensieri che fai influiranno sulle sensazioni che proverai…

Quindi futuri genitori o genitori mi raccomando perché ricordatevi che…
       luomo di oggi è il bambino di ieri”.
Noi non siamo più bambini ma possiamo “rimediare”…
A questo punto è importante che tu ascolti bene… quello che ti farò provare…e interagisci con me…
  • Tutti desideriamo essere felici. Vero?
  • Tutti noi desideriamo vivere una vita che abbia un senso. Vero?
  • Tutti noi desideriamo sentire che c’è un legame che ci unisce a qualcuno о a qualcosa. Vero?
  • Tutti noi desideriamo condividere la vita con i nostri cari. Vero?
  • Tutti noi vogliamo stare bene. Vero?
  • Tutti noi vogliamo guardarci allo specchio e dire TI AMO. Vero?
  • Tutti Vogliamo vivere la Vita che Desideriamo. Vero?

👉 Se hai risposto “SI” allora continua la lettura…

Con la parola “inconscio” intendiamo quella parte della mente che è responsabile delle vostre sensazioni ed emozioni, della vostra creatività e che contiene ogni vostra memoria, la vostra saggezza e tutto ciò che avete provato.

L’inconscio è quella parte della mente che controlla le abitudini e i consueti modi di pensare.

La chiave per cambiare la vostra vita consiste nell’imparare a far funzionare il vostro inconscio in modi più efficaci.

 

Talvolta, tutto quel che una persona ha bisogno di fare per dare una svolta alla propria vita è trasformare una serie di idee in azioni.

 

Anche tu puoi provare che cosa sia la vera libertà mentale per vivere la vita che desideri.
Se non scegli di agire, potresti ritrovarti a vivere imprigionato dalle “catene della paura”.

Questa catena io la chiamo la fonte delle paure umane, tutte quelle emozioni negative che sono dentro di te.

Adesso rimani concentrato su di me e ascolta con attenzione e senti dentro di te ciò che leggerai… e senti come le parole risuonano dentro di te, senti la melodia delle frasi e il loro effetto su dite, e sopratutto potresti sentire una piccola vocina potrebbe essere per qualcuno di ribellione o di motivazione o di conforto o di dolore…

 

Pronto ?

 

Era una delle più grandi tragedie di tutti i tempi. Erano stati imprigionati per un crimine che non avevano commesso.

 

I loro carcerieri si rifiutavano di far sapere loro di quale crimine fossero accusati e, ciò nonostante, li tenevano comunque prigionieri.

 

Certo, i loro bisogni più elementari venivano soddisfatti, ma la loro vita era un vero inferno.

 

Per la maggior parte del tempo venivano torturati e trattati orribilmente.
Venivano insultati continuamente e accusati di essere dei buoni a nulla.

Ogni cosa li riempiva di paure e di angosce.

 

Erano vittime di incessanti angherie e venivano dati loro così tanti messaggi contraddittori e conflittuali che divennero insicuri, non sapevano più chi erano e di che cosa erano capaci.

 

Alcuni di loro venivano separati, mentre altri erano costretti a vivere in compagnia di persone che li facevano costantemente sentire inutili.

 

Alcuni non ce la facevano e volevano morire.

 

Alcuni continuavano a lottare contro le difficoltà della vita ma senza riuscirci.

Venivano continuamente criticati per ciò che facevano.

 

I loro carcerieri facevano in modo che stessero molto male ogni volta che commettevano uno sbaglio.

 

Qualsiasi cosa desiderassero о avessero mai desiderato veniva loro negata.

Giorno dopo giorno diventavano sempre più delusi e privi di speranza.

 

Passavano il tempo ad autocommiserarsi, a sabotarsi e a sfogare le loro insoddisfazioni anche su gli altri.

 

Nel frattempo, il trattamento che subivano si faceva via via peggiore e i prigionieri cominciarono a chiedersi se sarebbe mai finita!

 

Erano oppressi da tutte le cose che erano costretti a fare.

Soffrivano, inermi, rassegnati a una vita di repulsione.

 

Anche quando venivano loro concessi dei momenti di libertà, in verità non si trattava mai di vera libertà.

 

Dentro di sé sapevano che ben presto avrebbero dovuto tornare a soffrire anche di più per mano dei loro carnefici e che quella breve parentesi non significava nulla.

Soffrivano per la maggior parte del tempo.

 

La loro salute peggiorava progressivamente a causa del pessimo stato. Molti non riuscivano più a dormire.

 

Le loro vite si svuotarono anche dei pochi ricordi belli che avevano avuto.

 

Si aggiravano depressi, ansiosi, spaventati, stressati, paurosi, vergognosi e frustrati da qualsiasi situazione.

 

Sognavano la LIBERTÀ’.

 

Ma chi sono costoro?

 

E chi sono i loro carcerieri?

“Loro” sono gli uomini e i carcerieri le loro “Menti”.

 

Da quando si viene al mondo, a tutti sono state istallate per lo più emozioni negative e quest’ultime spesso si trasformano inconsapevolmente in modi di pensare, di sentirsi e di comportarsi.

 

Molte di queste abitudini vi costringono all’infelicità e alla solitudine, a non aver un rapporto stabile con una persona, vi costringono a dubitare di voi stessi, ad autocommiserarvi, ad aver paura e a provare odio.

 

Queste emozioni, a loro volta, influiscono sulla vostra vita.

 

(“PNL è Libertà”, Bandler, Fitzpatrick)

Bene, se hai letto fin qui e spero tanto di sì….

 

Se ti sei riconosciuto allora spero tanto che finalmente avrai capito che è il momento di muovere il culo e quindi .di aver amor proprio.

 

Sei in questo gruppo perché l’hai chiesto, nessuno e dico nessuno ti ha obbligato…

Quindi vuol dire che dentro di te c’è quella voglia di vivere, non a caso questo gruppo si chiama “Vivi la Vita che Desideri”.

Adesso ti chiedo di condividere la tua esperienza in questo gruppo, è fondamentale che tu condivida con noi le tue esperienze, facendo così permetti a me ,Stella e a Rossella di aiutarti a Vivere la Vita che Desideri, e per chi ti legge di prendere spunto da te e di condividere con te la sua esperienza.

Ti lascio con una riflessione…

 

Se vuoi dominare il tuo “carceriere che ti morde l’anima” devi reagire e iniziare a pensare in positivo, DALLA VITA CHE HAI, ALLA VITA CHE VUOI…

 

Entra nel nostro gruppo Facebook, ti permetterà di trovare dentro di te quello che ti serve per essere felice.
Adesso Finalmente Puoi!
Grazie
Simone Spagnoli

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.